Homeschooling,la campanella suona a casa

In Alto Adige un centinaio di bambini non va a scuola, ma viene istruito a casa. L'educazione parentale, conosciuta anche come homeschooling, è in crescita nel mondo di lingua tedesca, soprattutto nelle zone rurali. Ogni bambino ha una scuola di riferimento e l'andamento didattico viene verificato regolarmente. Nei centri urbani esiste invece una più ampia scelta di modelli scolastici alternativi. "Nostro figlio Sebastian per un anno e mezzo è andato a scuola, ma era sempre molto stressato e si isolava sempre di più", raccontano i genitori, Magdalena e Sigmund. La coppia vive con i quattro figli in val Sarentino, a 1.700 metri di quota. Sebastian, che tra pochi giorni compie 8 anni, è il più grande. Ha una grande passione per la tecnica e il bricolage. Viene istruito da sua madre, un' assistente d'asilo in maternità, mentre Fritz, il secondogenito, è a scuola. "Da quando sta a casa Sebastian è cambiato in meglio. E' un ragazzo aperto che incontra volentieri gli amici", raccontano i genitori.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Voce del trentino
  2. La Voce del trentino
  3. La Voce del trentino
  4. La Voce del trentino
  5. L'Adige

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Sanzeno

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...